Fiori di Bach per curare la Psoriasi: E’ possibile?

Fiori di Bach per curare la Psoriasi: E’ possibile?


Nella Floriterapia, la Psoriasi è vista come un’azione protettiva verso aggressioni esterne alla pelle, realizzando una corazza esterna sull’epidermide.

La Floriterapia è uno dei più usati metodi naturali per contrastare la psoriasi. Che si tratti di psoriasi che si affaccia su gomiti, ginocchia, e sulla pelle del nostro corpo in generale, oppure psoriasi del cuoio capelluto, esistono delle formule congiunte di essenze floriterapiche che usate in sinergia possono alleviare di molto questa patologia, proprio per la sua natura psicosomatica, agendo anche come valore aggiunto sugli stati della nostra psiche, come è proprio di molte essenze dei fiori di Bach.

Per il creatore di questo tipo di terapie, il professor Edward Bach, la pelle è una protezione del nostro corpo verso il mondo esterno. La psoriasi viene vista come una protezione che il corpo genera, con la formazione delle placche( o squame) psoriasiche, per difendere il derma dalle aggressioni esterne, creando una corazza. L’eruzione del rossore sulla pelle generato dalla psoriasi viene definita come un’aggressività latente, che non è stata nascosta.

Qualora soffrissimo di psoriasi, per selezionare bene una cura a base di fiori di Bach, è bene rivolgersi ad un floriterapeuta, che saprà interpretare le nostre emozioni e stati d’animo per opzionare i fiori adatti a curare la nostra patologia, sia da dentro, che da fuori.

Data l’importanza delle emozioni nelle manifestazioni della psoriasi, e nella psoriasi del cuoio capelluto i fattori di stress sono molto importanti, i fiori di Bach possono essere molto utili.

L’approccio della floriterapia basata sui fiori di Bach agisce su due livelli.

Da una parte si scelgono i rimedi specifici per riportare in binario di normalità le emozioni e stati d’animo negativi che la persona sta vivendo nel periodo di manifestazione della patologia. Come è usuale nella cura floriterapica, i fiori di Bach andranno assunti quotidianamente, per via orale, anche più volte al giorno.

Dall’altra si deve agire con applicazioni di tipo topico locale sulla zona esposta alle placche della psoriasi, con lozioni apposite, gel o creme realizzate con i rimedi scelti.

Quali Fiori di Bach sono indicati per contrastare la Psoriasi?

In genere il fiore Impatiens è utile in prima battuta quando si tratta di fenomeni di prurito intenso. Abbinato al fiore Beech, si consiglia di effettuare dei bagni in vasca con acqua tiepida con 50 gocce di Impatiens e 50 gocce di Beech, rimanendo in immersione per 15 minuti.

Un’altro fiore di Bach sinergico nelle problematiche di pelle, che ha funzioni drenanti, purificanti e riequilibranti per la pelle è Crab Apple.

Rock Water si occupa invece di idratare la pelle, per sciogliere la difesa che il corpo ha stabilito sulla pelle creando le squame psoriasiche.

Per quanto riguarda stati di risentimento, e stress e amarezza derivati da malattie croniche come la psoriasi, è consigliabile l’assunzione di Willow, mentre l’aggiunta del fiore Pine è necessario se la pressione psicologica ci porta ad auto metterci da parte rispetto al mondo circostante per via della malattia.

Alcuni specialisti consigliano delle applicazioni locali di preparazioni a unguento a base di olio di mandorle biologico, olio essenziale di lavanda, olio di calendula e 3 gocce di Willow, Crab Apple, Vervain, Rock Water, Star of Bethlehem, Pine, Beech, Hornbeam, con dei cicli da ripetere quotidianamente 2 volte al giorno.

il fiore di Bach che più di tutti contrasta gli stati di rabbia, che potrebbero essere scatenanti per i fenomeni di psoriasi, è Holly, Mentre Vervain agisce sull’infiammazione e il prurito. Come detto Crab Apple per la detersione e pulizia della pelle, invece Sclerantus o Walnut agiscono sulle recidive.
Star of Bethlehem agisce sul trauma cutaneo causato dalla psoriasi, mentre Willow contrasta la produzione di scaglie bianche proprie della patologia.

Analizzando la psoriasi dal punto di vista della floriterapia, è importante non trascurare l’aspetto di dove si trovano le lesioni e le eruzioni cutanee.

La mano sinistra corrisponde al fiore di Bach Holly, che simboleggia il contrasto verso la rabbia, e Beech che rappresenta il rifiuto.

Mentre la mano destra rappresenta Larch, cioè il senso di incapacità, e Red Chestnut, distacco e separazione che ha causato lo stato di stress e d’ansia.

Quando la psoriasi è presente sui piedi, Star of Bethlehem rappresenta il trauma e Mustard la tristezza derivante.

Come preparare una crema a base di Fiori di Bach per la psoriasi?

In genere si aggiunge 1 goccia di essenza ogni 10 ml di crema da realizzare. Quindi per un composto di 100 ml ci vogliono 7 gocce di essenza, mentre per 500 ml di crema circa 10 gocce. Oltre alla terapia sotto forma di crema è possibile usare anche un gel a base di aloe vera, oppure più basicamente acqua oligominerale da applicare con spruzzi e vaporizzazione sulla cute.